Il Don Bosco Spezia ha ufficializzato in questi giorni quello che, per la nuova stagione 2018-’19, è il suo organigramma tecnico-dirigenziale.

ORGANIGRAMMA DIRIGENZIALE
Presidente – Stefano Crovara
Presidente onorario – Giancarlo Franceschini
Vicepresidente – Euro Rege Cambrin
Presidente Scuola Calcio – Alfredo Iandoli
Segretario – Lino Piccione
Tesoriere – Enzo Croce
Direttore generale – Gianluca Galli
Consigliere resp. legale – Luigi Fornaciari Chittoni
Consigliere resp. sito web – Cristiano Mazzoni
Consigliere resp. campo – Stefano Menconi
Consigliere – Stefano Conti
Direttore Oratorio – Don Fabrizio Di Loreto
Parroco – Don Mirco Mochi
Economo e responsabile torneo – Luca Massini
Resp. arbitri e dirigente 2.a squadra – Antonio Ricciardi
Dirigenti 2.a squadra – Gioacchino Attanasio, Matteo Biloni, Andrea Finamore e Giovanni Colliva (anche giocatore)
Dirigente e psicologo 2.a squadra – Luca Vergassola
Addetti arbitri 2.a squadra – Youssef Haeri e Flavio Rapallini
Direttore sportivo Settore giov. – David Papadhopulli
Direttore sportivo Scuola calcio – Alfredo Rutigliano
Responsabile tecnico Scuola calcio – Sandro Militano
Segretario ed economo Scuola calcio – Roberto Tarantini
Collaboratori Scuola calcio – Roberto Auletta, Daniele Dellagnello, Antonio Ricciardi.

QUADRI TECNICI
Allenatore 1.a squadra – Tarasconi
Preparatore portieri – Broccini
Massaggiatore – Mornelli
Dirigenti accompagnatori – Bertolini e Fontana
Allenatore Juniores – Ravecca
Allenatore 2.a squadra – Marco Biloni

Settore giovanile
Preparatori portieri – Broccini e Garibotti
Allenatori – Allievi 2002 Bucci e 2003 Fregoso con Androni e Nardi assistenti / Giovanissimi 2004 Bertini e 2005 Vaccarezza e De Vivo / Esordienti 2006 Scotti e Lombardi e 2007 Bagnoli e Papadhopulli insieme a Centi e Galeazzi

Scuola Calcio
Preparatori atletici e tecnici – Rubertelli e Savoni
Preparatore portieri – Raggi
Allenatori – Pulcini 2008 Batolla e 2009 Andreoni e Maggiani / Primi Calci 2010 Giacché e Riccio / Piccoli Amici 2011 Giaquinto e 2012 e 2013 Bua e Gangi e Rapallini.

(Testo: Andrea Catalani)